L’8 luglio. Dal futurismo ai mondiali in Brasile

1138, 8 luglio
Ruggero II, signore della Sicilia e dell’Italia meridionale, viene scomunicato da Papa Innocenzo II. All’epoca, tra il 1130 e il 1138, esistevano due papi. Ruggero appoggiava l’altro pontefice, Anacleto II. Solo alla morte di quest’ultimo, nel 1138, Innocenzo II acquisì pieni poteri e procedette così alla scomunica del sovrano amico dell’antipapa.

Leggi tutto

Il 18 gennaio. Cosa accadde oggi nella Storia

474, 18 gennaio
Muore di dissenteria l’Imperatore romano d’Oriente Leone I, il Trace o il Grande. L’evento spiana la strada a Giulio Zenone, l’Isaurico, e alla sua ascesa al potere.

532, 18 gennaio
Ultimo giorno per la “Rivolta di Nika” a Costantinopoli (vedi il 17 gennaio). L’imperatore Giustiniano, per calmare gli animi, convoca il popolo all’interno dell’Ippodromo ed è pronto a discutere una soluzione con i rappresentanti delle fazioni, soprattutto i Verdi e gli Azzurri. I presenti, però, non accettano le condizioni del sovrano, il quale pensa, a quel punto, di fuggire. Il popolo è ormai certo che sia giunto il momento per un nuovo leader, Ipazio, nipote di Anastasio; ma non sarà così.

Leggi tutto

Il 20 giugno, ecco cosa accadde oggi nella Storia

840, 20 giugno
Muore, a Lingelheim (Germania occidentale) Ludovico I il Pio, sovrano assoluto dell’impero carolingio dal 1814 (cioè dalla morte del padre, Carlo Magno). Sotto il suo dominio: territori francesi, germanici, Catalogna, Boemia e nord Italia. Tuttavia non riesce, in vita, a mantenere una situazione stabile. Con la sua scomparsa, infatti, l’impero sarà suddiviso fra i tre figli (10 agosto 843, Trattato di Verdun), dopo una guerra fratricida per la supremazia (14 febbraio 842, alleanza tra Carlo e Ludovico II contro il fratello Lotario I). Prima di morire, Ludovico I, aveva designato suo erede il figlio maggiore, Lotario, e aveva effettuato una spedizione militare contro l’altro figlio, Ludovico II.

Leggi tutto

4 aprile, da Giustiniano al crollo del tempio di Thane

527, 4 aprile
Giustiniano diventa coreggente, insieme a Giustino, alla guida dell’impero romano d’Oriente (o bizantino). Il motivo di questa “promozione” è legato alla grave malattia di Giustino. Sembra che quest’ultimo fosse geloso della veloce e facile carriera politica del nipote. Giustino morirà quattro mesi dopo, il 1° agosto.

1471, 4 aprile
Armistizio tra il re di Francia Luigi XI e il duca di Borgogna Carlo il Temerario, in occasione della guerra iniziata il 3 dicembre 1470. Il periodo di “pace” durerà fino al 26 aprile del 1472.

Leggi tutto

Il 27 marzo, da Tolomeo V al derby della Mole

196 a.C., 27 marzo
Tolomeo V, Tolomeo Epìfane Eucaristo, nato nel 210 a.C., sale al trono in Egitto, all’età di 14 anni. In teoria eredita il titolo di Signore d’Egitto già nel 204, a 6 anni, ma essendo troppo piccolo viene sostituito per alcuni anni. Morirà nel 180 a.C. a trent’anni.

1482, 27 marzo
Muore a Bruges Maria di Borgogna, figlia del Duca di Borgogna, Carlo il “Temerario”, e sposa di Massimiliano I d’Asburgo, futuro imperatore del Sacro Romano Impero. Aveva solo 25 anni, è deceduta in seguito ad una caduta da cavallo, durante la caccia col falcone.

Leggi tutto

5 ottobre: dal Concilio di Costantinopoli a Goldrake e Jeeg

869, 5 ottobre
Inizia l’VIII Concilio ecumenico di Costantinopoli. Situazione tesa tra Roma (occidente) e Costantinopoli (oriente), tra cattolici e ortodossi. Il Papa, Adriano II, condanna Fozio, già patriarca a Costantinopoli. Basilio I “il Macedone”, imperatore bizantino, non la prende bene. Chiaramente, ad oriente, vogliono lo scisma, la divisione, tra Chiesa cattolica e Chiesa ortodossa.

Leggi tutto

Il 2 giugno, cosa accadde oggi nella storia

193, 2 giugno
Muore Marco Didio Giuliano, uno dei tre imperatori eletti contemporaneamente in diversi territori dell’Impero Romano. Il suo “regno” durò appena 66 giorni. Era stato scelto dai pretoriani ma viene ucciso da un legionario.

1882, 2 giugno
Muore nel nord della Sardegna, a Caprera, Giuseppe Garibaldi, soprannominato l’eroe dei due mondi, per il suo impegno in sud America e in Europa. Colpito da una bronchite, si spegne all’età di 74 anni. Era nato a Nizza, quando la città era ancora “italiana”, sotto il dominio dei Savoia.

Leggi tutto

Il 15 marzo, da Giulio Cesare alle rivolte in Siria

44 a. C., 15 marzo
Morte di Gaio Giulio Cesare con le famose ventitré pugnalate, prima della seduta in Senato. E’ il giorno della congiura contro il “dittatore perpetuo”. Visto il grande numero dei congiurati (oltre 60), non sarebbe corretto parlare di “cospirazione”. Cesare si era infatti creato numerosi nemici negli ultimi anni. Un mese prima si era autoproclamato “dittatore a vita”.

Leggi tutto

Il 18 aprile, da Boleslao I Chrobry a Mohammed Zahir Shah

1025, 18 aprile
Boleslao I Chrobry, detto il “Coraggioso”, approfittando dei contrasti all’interno dell’Impero, si autoproclama re di Polonia (dal 992 aveva il titolo di Duca di Polonia). Tuttavia il suo regno durerà poco, poiché morirà lo stesso anno, lasciando il trono al figlio Miseko II (conosciuto anche come Mieszko II o Miecislao II). Boleslao conquistò la Moravia e la Boemia, difese la Polonia dagli attacchi di Enrico II di Germania.

Leggi tutto